MALGA COLONEI DI PESINA

L’antico possedimento (colonèl)  della comunità rurale di Pesina, attualmente di proprietà del Comune di Caprino, comprende un territorio caratterizzato da dossi simili a cupole che si alternano a conche e doline di natura carsica. La malga conserva tutti gli elementi caratteristici della originaria organizzazione territoriale risalente al settecento, quando i nobili locali trasformarono vaste aree della media montagna in centri per l’alpeggio estivo dei bovini.

Oltre ad estese aree a pascolo sottratte al  bosco, nella malga è sempre presente il caratteristico “bàito” suddiviso nei due locali,  logo del lattee logo del fogo,  per la lavorazione del latte e per la residenza dei malghesi durante il periodo dell’alpeggio. Gli altri edifici accessori della malga sono rappresentati dalla casàra, per la conservazione e la stagionatura del formaggio e dal porsil , la porcilaia dove venivano allevati i maiali alimentati con la scòta, il residuo della lavorazione del latte (siero).

Accanto agli edifici vi erano piccoli appezzamenti delimitati da muretti a secco, destinati alla coltivazione di ortaggi e le riserve, esigue abetine o pinete che servivano come riparo degli animali nelle giornate molto soleggiate o durante la notte. Nel territorio a pascolo della malga, infine, sono sempre presenti alcune pozze, ricavate da doline naturali impermeabilizzate con argilla, che raccolgono le acque piovane per l’abbeveraggio del bestiame.

english

pesina-1
pesina-3
pesina-2