MALGA COLONEI DI CAPRINO

La malga costituisce un antico possedimento (colonèl) della Comunità di Caprino. L’edificio principale della malga, il “bàito”, di origine settecentesca, presenta struttura e caratteristiche simili a quella di molte malghe della zona baldense: collocato sempre su dossi ventilati per favorire la conservazione del latte nei caldi mesi estivi, comprende il “logo del latte” (locale del latte) e il “logo del fogo” (locale del fuoco). Sotto il “logo del latte” è spesso situata una piccola stalla a vòlto, utilizzata come ricovero dei vitelli appena nati o del bestiame ammalato.

Il “logo del latte” veniva utilizzato per far riposare il latte nelle “mastèle” (larghi e bassi contenitori circolari di legno) e consentire l’affioramento della panna dalla quale si otteneva il burro; per garantire un adeguato arieggiamento, il locale è situato sempre nella parte a valle dell’edificio, è spesso realizzato in forma semicircolare ed è dotato di piccole finestre sbarrate da lastre di pietra.

Il “logo del fogo”, situato sempre a monte, è dotato di un caratteristico camino che sporge dalla pianta dell’edificio, onde evitare incendi del tetto (originariamente in “canel” -canna palustre-) e per contenere la “caldera”, il grande paiolo di rame nel quale veniva scaldato il latte scremato per la successiva lavorazione in formaggio e ricotta.

 english
caprino-1
caprino-3
caprino-2