AQUILA REALE

L’Aquila reale è lunga circa 80 cm e può arrivare fino ad oltre due metri di apertura alare. Le ali hanno le penne remiganti sagomate in modo caratteristico, atte al volo veleggiato; la coda è arrotondata. Il piumaggio è di colore marrone con piume dorate sulla nuca, simile in entrambi i sessi. La femmina solitamente è più grande del maschio.  Le aquile sono grandi uccelli da preda diurni, con becco robusto e uncinato, utile a dilaniare ed a spezzare le ossa; presenta dita corte che terminano con artigli potenti, capaci non solo di afferrare ma anche di uccidere.

L’Aquila reale nidifica regolarmente sulle pareti strapiombanti del Monte Baldo. Alcune decine di anni fa sembrava scomparsa dal territorio, ma alla fine degli anni ’70 è tornata a nidificare esattamente nella stessa zona individuata molti anni prima, in un anfratto della parete rocciosa protetta dalla boscaglia, con un habitat che è diventato più ospitale per la maggiore presenza delle prede, anche per la moltiplicazione in atto della popolazione di marmotte.

aquila

Sono uccelli tendenzialmente solitari, si cibano per lo più di specie diverse di mammiferi, in particolare lepri, marmotte, giovani caprioli e camosci, volpi, scoiattoli, topi; può cibarsi  anche di uccelli, rettili, anfibi, pesci, insetti, nonché di carogne; caccia a volo radente in modo da colpire di sorpresa la preda. Le femmine in primavera depongono 1-3 uova che vengono covate da entrambi i genitori per 44-45 giorni. I piccoli raggiungono l’indipendenza dopo 2 o 3 mesi di vita.

english

aquila